Pavimenti in resina sintetica

Stato della tecnica

Nei pavimenti in resina sintetica (p.es. pavimenti in resina epossidica) vengono occasionalmente rilevate fibre di amianto, soprattutto nello strato adesivo.

Tuttavia, al momento esistono pochi dati/conoscenze per poter affermare in modo definitivo se i pavimenti in resina sintetica debbano essere analizzati in modo sistematico o meno.

Tutti gli esperti sono invitati a fornire a Polludoc i dati rilevanti.

Senza lavorazione

Grado di agglomerazione dell’amianto: fortemente agglomerato.

Nessun pericolo.

Con lavorazione

Pericolo medio.

Attualmente non ci sono dati sufficienti per determinare se sia necessario o meno prelevare sistematicamente un campione del materiale.

Campionamento

Durante il campionamento è imperativo prelevare non solo un campione del rivestimento, ma anche dello strato di adesivo sottostante.

Si raccomanda di eseguire un sondaggio completo della stratigrafia dei pavimenti interessati e di effettuare un campionamento strato per strato dei materiali visivamente diversi.

Esecuzione di singoli fori (zona di pericolo arancione): esecuzione secondo la scheda tematica della Suva no. 33067 (non esplicitamente valida per i pavimenti in resina sintetica, ma applicabile per analogia).

Rimozione del pavimento (zona di pericolo rossa): esecuzione da parte di una ditta specializzata riconosciuta secondo la direttiva CFSL no. 6503, capitolo 7.

Nota: a seconda del tipo di sottofondo (legno, superfici di calcestruzzo irregolari), la rimozione completa può essere difficoltosa.

Il materiale rimosso deve essere smaltito in una discarica di tipo E. L'elevato contenuto organico non è rilevante per lo smaltimento (i rifiuti che rilasciano fibre di amianto e che possono essere depositati in discariche di tipo E sono elencati nella lista positiva dell’OPSR).

A seconda delle disposizioni cantonali, è consentito lo smaltimento in un impianto di incenerimento dei rifiuti.

Osservazione generale: nella Svizzera romanda vale l'Aiuto all'esecuzione intercantonale "Smaltimento di rifiuti contenenti amianto" del dicembre 2016. Attualmente non esiste un aiuto all’esecuzione analogo per la Svizzera tedesca e per il Ticino. L’UFAM sta elaborando le disposizioni in materia (aiuto all'esecuzione OPSR "Determinazione delle sostanze nocive e informazioni per lo smaltimento dei rifiuti edili"). Non appena queste saranno disponibili, verranno integrate nel sito di Polludoc. Fino ad allora, sono valide le vie e le procedure di smaltimento che sono prassi comune nella Svizzera tedesca, descritte nel sito di Polludoc (nessuna considerazione di particolari requisiti cantonali ad eccezione dei cantoni della Svizzera romanda). Inoltre, per quanto riguarda lo smaltimento devono essere prese in considerazione anche le schede tematiche della Suva no. 33063 e no. 33064. Le informazioni qui fornite devono quindi essere prese con cautela.

Fotografie
22 Mar 2020